ORGANIZZAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente da una parte strumenti teorici e metodologici necessari per analizzare e valutare le politiche pubbliche in modo competente e dall’altra competenze utili per la progettazione e la valutazione di progetti sociali. La comprensione teorica sarà perciò sempre connessa alla analisi empirica.

Prerequisiti

Il corso non prevede prerequisiti particolari

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si strutturerà in due parti: una prima di inquadramento teorico-metodologico che partendo dalla definizione di politiche pubbliche esaminerà le principali fasi in cui si articola la progettazione e l’implementazione di una politica pubblica; una seconda che si concentrerà sulle modalità di costruzione e di valutazione di progetti in ambito sociale.

Bibliografia

Studenti frequentanti:
Per la prima parte del corso verranno fornite delle letture ad hoc;
Per la seconda parte del corso: De Ambrogio, U., Dessi, C. e Ghetti, V., (2015), Progettare e valutare nel sociale, Roma, Carocci.

Studenti non frequentanti:
Bulsei, G.L., (2008), Welfare e politiche pubbliche. Istituzioni, servizi, comunità, Roma, Aracne.
De Ambrogio, U., Dessi, C. e Ghetti, V., (2015), Progettare e valutare nel sociale, Roma, Carocci.

Metodi didattici

L’attività didattica sarà condotta nella prima parte del corso in modo per lo più frontale, privilegiando in ogni caso il confronto con gli studenti. La seconda parte del corso alternerà lezioni frontali con discussioni su argomenti e ricerche concordate con gli studenti, esercitazioni e lavori di gruppo. Si prevede l’utilizzo dell’ambiente elettronico Elly per la condivisione di slide, letture, informazioni e avvisi.

Modalità verifica apprendimento

Prova finale scritta sui testi d’esame. In particolare, si tratterà di 3 domande a risposta aperta senza limiti di risposta (tempo a disposizione: 90 minuti). Le domande sono aperte e generali, e hanno come obiettivo non soltanto di valutare l’apprendimento nozionistico, ma anche la capacità di elaborazione critica e di interconnessione fra vari “capitoli” di studio.
Per gli studenti frequentanti, alla prova scritta (2 domande a risposta aperta) si aggiungerà una relazione (3/4 cartelle) su uno dei temi trattati nella seconda parte del corso. Maggiori dettagli saranno forniti dal docente durante il corso.
La valutazione finale sarà il risultato della media dei punteggi ottenuti dallo studente nelle diverse prove. In particolare, per gli studenti frequentanti la prova scritta, valutata in trentesimi, vale il 50% del voto finale, mentre l’altro 50% è costituito dalla relazione. Per gli studenti non frequentanti il voto finale è il risultato della prova scritta.