SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI NUOVI MEDIA

Docenti: 
PAGNOTTA FAUSTO
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Responsabile della didattica: 
PAGNOTTA FAUSTO
Settore scientifico disciplinare: 
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Rispetto alla conoscenza e alla capacità di comprensione (Descrittore 1 = knowledge and understanding), gli studenti dovranno avere acquisito le conoscenze fondamentali sulle principali caratteristiche del Web come spazio/ambiente di relazione con nuove problematiche sociali e relazionali. In particolare, lo studente dovrà aver acquisito le
conoscenze fondamentali inerenti alle maggiori problematiche sociorelazionali
inerenti al rapporto tra esseri umani e
media digitali.
Rispetto alla conoscenza e alla capacità di comprensione applicate (Descrittore 2 = applying knowledge and understanding) gli studenti avranno
acquisito quelle capacità di analisi essenziali a discutere in modo chiaro ed esauriente possibili proposte e riflessioni inerenti ai problemi e alle tematiche di varia complessità in relazione ai temi trattati nel corso dell’insegnamento.
Rispetto all'autonomia di giudizio (Descrittore 3 =
making judgements) gli studenti sia durante che in
particolare a conclusione del corso d'insegnamento
dovranno essere in grado di saper analizzare in
modo autonomo i maggiori argomenti tattati
nell'insegnamento con l'obiettivo di sapersi
rapportare ad essi in modo critico.
Rispetto alle abilità comunicative (Descrittore 4 =
communication skills) gli studenti
dovranno aver acquisito la padronanza della terminologia inerente le tematiche trattate nell'insegnamento e dovranno essere in grado di articolare in modo autonomo un discorso sui temi e sulle problematiche
trattati. Rispetto alla capacità di apprendere
(Descrittore 5 = learning skills) gli studenti avranno acquisito quegli strumenti bibliografici e
linguistico-lessicali per sviluppare in modo autonomo una riflessione critica sulle problematiche della Web society.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Il Corso si rivolge ai futuri Assistenti Sociali ed Educatori e si propone di illustrare le caratteristiche del Web come nuovo spazio/ambiente della relazione umana e di affrontare alcune delle maggiori problematiche sociali e comunicative dell'impatto dei media digitali sulle relazioni umane.

Saranno evidenziati i rischi e le criticità sociali
con uno specifico riferimento alle nuove forme di devianza e di violenza contro le donne perpetrate attraverso i device digitali e i Social network
(Cyberbullismo, Sexting, Body-shaming, Revenge Porn, Hikikomori ecc.).

Programma esteso

Il Corso partirà dalla definizione delle caratteristiche peculiari del Web come nuovo spazio della relazione e della comunicazione umana; si presterà una particolare attenzione ai concetti di comunicazione, di ascolto e di empatia rispetto
ad alcune delle dinamiche realzionali e comunicative inclusive o escludenti che presiedono l’incontro con l’altro quando questo è mediato dai dispositivi digitali.
Di seguito si spiegherà come le nuove tecnologie digitali dell'informazione e della comunicazione hanno di fatto grazie al Web creato un ambiente sociale in cui milioni di persone cercano e scambiano informazioni, emozioni, opinioni e come
l'ambiente digitale agisca in modo attivo su ogni tipo di contenuto immesso in Rete.
Si presterà attenzione alla questione dell'attendibilità delle informaizoni in Rete soprattutto a quelle sulla salute e sulla medicina per poi cercare di
approfondire come le nuove tecnologie digitali
creino abitudini e comportamenti che possono
risultare dannosi per il benessere psicofisico nonché
relazionale degli esseri umani. Si cercherà attraverso
video scelti di porre la questione se le nuove tecnologie digitali allontanano o avvicinano gli esseri umani nel loro rapporto con l’altro in modo da
ragionare sull’importanza del ruolo del contatto di
persona e non mediato da un display in particolare nel rapporto di ascolto e di cura che si intaura con l’altro a maggior ragione quando questo è nella situazione di essere affetto da una patologia o di essere coinvolto in una problematica sociale e quindi in una condizione di particolare fragilità e asimmetria relazionale.
Si affronteranno alcune delle maggiori forme di abuso e di violenza peprpetrate attraverso i dispositivi digitali (Cyberbullismo, Sexting, Body-shaming, Revenge Porn, Hikikomori ecc.) che vedono tra le vittime sempre più le giovani adolescenti; si cercherà quindi di offrire un panorama delle più efficaci forme di prevenzione e modalità di azione e di contrasto rispetto a tali fenomeni devianti; saranno infine analizzati alcuni casi di cronaca inerenti ad abusi e violenze tecnomediate.

Bibliografia

- F. Pagnotta (a cura di), Ecologia della Rete. Per
una sostenibilità delle relazioni online, Erickson, Trento, 2018.

- F. Folgheraiter, Saggi di Welfare. Qualità delle relazioni e servizi sociali, Erickson, Trento, 2015.

Per gli studenti frequentanti un testo a scelta tra:

- S. Capogna, A scuola di social media, Aracne Editrice, Roma, 2014.
- G. Riva, Selfie, il Mulino, Bologna, 2016.
- M Fasoli, Il benessere digitale, il Mulino, Bologna, 2019.
- S. Bonino, Amori molesti. Natura e cultura nella violenza di coppia, Laterza, Roma-Bari, 2015.

Agli studenti non frequentanti è richiesta la lettura di:

- S. Capogna, A scuola di social media, Aracne Editrice, Roma, 2014.
- M Fasoli, Il benessere digitale, il Mulino, Bologna, 2019.

Metodi didattici

Le attività didattiche saranno condotte
attraverso i metodi della
lezione/presentazione frontale e della lezione
euristico/socrtica; si alternerà un
insegnamento espositivo di tipo sequenziale,
realizzato per blocchi/step successivi di conoscenze
ed uno ipotetico o euristico incentrato su domande
stimolo e orientato a promuovere negli studenti la
ricerca autonoma di significato rispetto ai temi
trattati.
Attraverso l'utilizzo dei metodi di Simulazione/
Role playing e di Cooperative Learning si cercherà
di coinvolgere gli studenti in modo attivo e partecipato all'interno della costruzione condivisa
della lezione.

Modalità verifica apprendimento

Prova d'esame per i frequentanti:

la prova d'esame è costituita da 5 domande aperte di
cui due sui contenuti trattati nelle lezioni frontali e tre sui contenuti dei libri di riferimento.

Prova d'esame per i non frequentanti:
5 domande su tutti i libri di riferimento.

Altre informazioni

Nessuna