Sbocchi professionali

ASSISTENTE SOCIALE SPECIALISTA- DIRIGENTE DELL'AREA WELFARE-COORDINATORE / RESPONSABILE DI SERVIZIO
funzione in un contesto di lavoro:
-L' Assistente sociale specialista, oltre alla capacità di lavoro con l'utenza che si rivolge ai servizi sociali, esercita funzioni di programmazione, organizzazione, gestione dei servizi socio-sanitari, dirige gruppi di lavoro e coordina le prestazioni erogate ed il personale impiegato in tali servizi.

Il laureato magistrale ha conoscenza approfondita delle teorie del servizio sociale, capacità di utilizzo e sperimentazione di metodologie avanzate e innovative di servizio sociale oltre a competenze per la decodifica di bisogni complessi delle persone, delle famiglie, dei gruppi e del territorio. I laureati sono in grado di prestare attività di counseling psico-sociale, di programmare interventi di mediazione negli ambiti familiare, minorile, sociale e penale e di gestire l'organizzazione di risorse sia in ambito pubblico che di privato sociale.

competenze associate alla funzione:
ASSISTENTE SOCIALE SPECIALISTA/ COORDINATORE DI PROGETTO / AREA / FUNZIONE DIRIGENTE SERVIZI SOCIALI
sbocchi professionali:
IMPIEGO PRESSO ENTI PUBBLICI E PRIVATI ( terzo settore/ privato sociale); LIBERA PROFESSIONE
Abilità Comunicative

Il laureato magistrale maturerà avanzate capacità di comunicazione e interazione nei confronti dei molteplici interlocutori della comunità scientifica e del proprio ambiente di lavoro. Per raggiungere questo scopo utilizzerà strumenti e tecniche della comunicazione interpersonale e mediata, e di gestione delle informazioni, inclusi i processi di gestione e trattamento delle informazioni digitali.

Le abilità comunicative scritte ed orali saranno sviluppate durante le attività formative che prevedono una partecipazione attiva dello studente, attraverso la preparazione di relazioni e documenti scritti e l'esposizione orale dei medesimi e/o di testi o documenti proposti dal docente , nonché tramite la redazione della prova finale e la discussione della medesima.

Le abilità comunicative saranno misurate con la valutazione della discussione davanti ai compagni di corso di relazioni su casi specifici. Queste discussioni verranno condotte con l'ausilio dei docenti e dei supervisori di tirocinio.