LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI

Crediti: 
6
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

Il Laboratorio di progettazione sociale si pone i seguenti obiettivi:
• Comprendere gli scenari attuali del welfare, il ruolo dei servizi sociali e degli operatori sociali.
• Rendere consapevoli dell’importanza di generare pratiche sociali innovative attraverso l’analisi dei fenomeni sociali e la progettazione sociale.
• Apprendere conoscenze sul lavoro per progetti e sperimentare la progettazione sociale mediante project-work e case-studies.

Contenuti dell'insegnamento

Laboratorio professionalizzante :
”Laboratorio di progettazione sociale"

Docente collaboratore: dr. Mauro Ferrari

Il Laboratorio si articola in due parti:
1. Introduzione al welfare locale
o Cenni sul welfare state e sui piani di zona; aspetti organizzativi, architetture regionali, esperienze partecipative;
o Politiche sociali e lavoro sociale:
 Il welfare locale
 I ruoli dei soggetti pubblico, privati e del privato sociale. Ambivalenze
 Il ruolo degli operatori sociali
 Operatori sociali e interazioni
 Pratiche di sconfinamento
2. Il lavoro per progetti
o Introduzione al lavoro per progetti: apertura agli imprevisti, lettura dei contesti locali, costruzione di alleanze, generazione di proposte; la difficile transizione da progetti a servizi.
o Costruire mappe: dei luoghi, dei fenomeni e degli attori sociali
o Project-work: elaborazione e stesura in piccoli gruppi di un progetto di intervento sociale; presentazione, discussione e valutazione in aula del progetto.

Bibliografia

Per i frequentanti:
chi frequenta parteciperà alla elaborazione di un progetto

Per i non frequentanti:
chi non frequenta potrà presentarsi all’appello di esame portando un progetto – se precedentemente presentato via mail al docente – oltre ai due seguenti testi:

Ferrari M. (2010) La frontiera interna, Firenze-Milano, Academia Universa Press
De Ambrogio U., Guidetti C. (2016), La coprogettazione, Roma, Carocci.

Si consiglia inoltre la lettura di
Giono J. (1996), L'uomo che piantava gli alberi, Firenze, Salani

Metodi didattici

Lezione frontale.
Frequenza non obbligatoria
Lavori di gruppo ed individuali in aula.

Modalità verifica apprendimento

Elaborazione di un testo scritto che verrà posto in discussione